Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Recupero acqua piovana

L’acqua piovana è una risorsa sempre più preziosa e poterla recuperare ed utilizzare consente un approvvigionamento idrico altrimenti perso irrimediabilmente.

Recupero acqua piovana

Tabella dei Contenuti

Recupero acqua piovana per usi esterni

E’ un impianto di recupero acqua piovana per soli usi esterni, ottimale per:

  • Irrigare aree verdi pubbliche, condominiali e private.
  • Lavare aree pavimentate.
  • Lavare veicoli.
impianto_RECUPERO ACQUA_PIOVANA_USI_eSTERNI
ESEMPIO DI IMPIANTO CON SERBATOIO INTERRATO E POMPA SOMMERSA
  1. Elettrovalvola di reintegro;
  2. Centralina digitale di gestione livello;
  3. Connessione alla rete idrica principale;
  4. Tubazione di mandata impianto;
  5. Sensore di livello;
  6. Filtro autopulente da interno serbatoio;
  7. Pompa sommersa;
  8. Vasca di calma;
  9. Condotto di convogliamento acqua piovana;
  10. Tubazione tecnica per il passaggio dell’impianto idraulico ed elettrico
  11. Raccordo passaparete stagno (nel caso le tabulazioni al servizio dell’impianto di irrigazione passano all’interno dell’edificio).

Recupero acqua piovana per usi esterni e non domestici (acqua non potabile)

Permette di recuperare e riutilizzare l’acqua piovana per usi esterni e domestici non potabili, è più articolato ma si ripaga velocemnte! Questa tipologia di impianto è ottimale per:

USI INTERNI ALL’EDIFICIO

  • Alimentazione degli sciacquoni dei WC e orinatoi;
  • Alimentazioni di lavatrici e lavastoviglie;
  • Lavaggio pavimenti, rivestimenti e vetri.

USI ESTERNI ALL’EDIFICIO

  • Irrigazioni di aree verdi publiche, condominiali e private;
  • Lavaggio delle aree pavimentate;
  • Lavaggio dei veicoli.
Impianto_recupero_acqua_piovana_usi_esterni_e_domestici_non_potabili
ESEMPIO DI IMPIANTO CON SERBATOIO INTERRATO E GRUPPO DI POMPAGGIO AUTOMATICO
  1. 1Gruppo di pompaggio automatico;
  2. Connessione a rete idrica nazionale;
  3. Vaso d’espansione;
  4. Tubazione di mandata impianto;
  5. Sensore di livello con galleggiante;
  6. Aspirazione acqua piovana;
  7. Troppopieno gruppo di pompaggio;
  8. Filtro autopulente da interno serbatoio;
  9. Filtro aspirazione con galleggiante; 
  10. Vasca di calma;
  11. Tubazione tecnica per il passaggio dell’impianto idraulico ed elettrico;
  12. Condotto di convogliamento acqua piovana;
  13. Raccordo passaparete stagno.

Recupero acqua piovana per usi esterni e domestici idrosanitari

Permette di recuperare e riutilizzare l’acqua piovana per tutti gli utilizzi che richiedono acqua potabile, ottimale per:

  • Lavarsi le mani.
  • Fare la doccia.
  • Lavare le stoviglie a mano o con lavastoviglie. 
  • L’igiene in genere. 
Impianto_recupero_acqua_piovana_PER_USI_ESTERNI_DOMESTICI_IDROSANITARI
SEMPIO DI IMPIANTO CON SERBATOIO INTERRATO
  1. Filtro autopulente da interno serbatoio;
  2. Vasca di calma;
  3. Pompa sommersa;
  4. Tubazione di mandata acqua piovana;
  5. Raccordo passaparete stagno;
  6. Sensore di livello;
  7. Membrana filtrante;
  8. Stazione di pompaggio;
  9. Serbatoio tecnico;
  10.  Filtro di aspirazione;
  11. Aspirazione acqua trattata;
  12. Gruppo di pompaggio automatico;
  13. Vaso d’espansione;
  14. Sterilizzatore UV;
  15. Reintegro da acquedotto pubblico.

Recupero acqua piovana per usi esterni e domestici idrosanitari e potabili

Preleva l’acqua trattata con il SISTEMA N°3 e la sottopone ad un secondo trattamento fsico rendendola idonea per bere e cucinare. Per quest’ultimo passaggio è necessario, per la legge Italiana, far analizzare l’acqua trattata da un laboratorio di analisi autorizzato al fne di verifcare il rispetto dei parametri chimico-fsici richiesti per legge.

  1. Filtro autopulente da interno serbatoio;
  2. Vasca di calma;
  3. Pompa sommersa;
  4. Tubazione di mandata acqua piovana;
  5. Raccordo passaparete stagno;
  6. Sensore di livello;
  7. Membrana filtrante;
  8. Stazione di pompaggio;
  9. Serbatoio tecnico;
  10. Filtro di aspirazione;
  11. Aspirazione acqua trattata;
  12. Gruppo di pompaggio automatico;
  13. Vaso d’espansione;
  14. Lampada UV;
  15. Reintegro da acquedotto pubblico;
  16. Osmosi;
  17. Rubinetto lavello cucina.

Funzionamento dell'impianto di recupero dell'acqua piovana

Il funzionamento di un impianto di recupero acqua piovana avviene nelle seguenti fasi:

A – Captazione dell’acqua piovana.
Tutte le superfci impermeabili sono adatte come aree di captazione dell’acqua piovana: tetti, terrazzi, balconi, marciapiedi, piazzali, strade ecc..
Per questa tipologia di impianti la superfcie impermeabile di captazione è il tetto di edifci, pergolati, verande e balconi.

B – Convogliamento e trasporto dell’acqua piovana.
Il convogliamento dell’acqua piovana avviene mediante i canali di gronda o chi svolge la stessa funzione per essi. Una volta che l’acqua entra nei sistemi di convogliamento viene fatta confuire nel fltro mediante i pluviali e/o reti di tubazioni opportunamente predisposte.

C – Filtrazione dell’acqua piovana.
Prima che l’acqua piovana entri in cisterna è necessario che venga fltrata. Il fltro va ubicato a monte del serbatoio e può essere installato in punti diversi dell’impianto.

Per questa tipologia di impianti può essere installato:
– Direttamente sul pluviale.
– Interrato.
– All’interno del serbatoio.

D – Stoccaggio dell’acqua piovana.
Lo stoccaggio dell’acqua avviene per mezzo di serbatoi appositamente progettati per la raccolta dell’acqua piovana.
Per questa tipologia di impianti si utilizzano serbatoi da interro o da esterno, con caratteristiche variabili in funzione delle esigenze.

E – Prelievo e trattamento dell’acqua piovana.
Il prelievo dell’acqua piovana accumulata può avvenire mediante pompa autoadescante o pompa sommersa e stoccata in apposito serbatoio da 350 litri contenente il secondo stadio di filtrazione denominato ultra filtrazione.

F – Prelievo e riutilizzo dell’acqua piovana.
Il prelievo dell’acqua piovana accumulata avviene mediante gruppo di pompaggio automatico e mandato agli utilizzatori come acqua idonea all’utilizzo idrosanitario.

G – Riutilizzo dell’acqua piovana ad usi potabili.
L’acqua ultra filtrata subisce un trattamento ad osmosi inversa che ne permette la potabilizzazione.

H – Smaltimento dell’acqua piovana in eccesso.
Una volta che la cisterna è piena l’acqua viene automaticamente deviata verso lo scarico. Per questa tipologia di impianti l’acqua può essere smaltita in pubblica fognatura o tramite apposito sistema drenante.

Ti potrebbe interessare anche..
Garden hose lying on green grass at garden

Ferro nell’acqua di irrigazione

L’acqua di pozzo in alcune situazioni, contiene degli inquinanti poco graditi. Il ferro contenuto nell’acqua di pozzo usata per l’irrigazione, venendo a contatto con l’aria,

Leggi Tutto »

Eventi alle Casette dell’Acqua

Le casette dell’acqua rappresentano un punto di incontro e di educazione ambientale per grandi e piccini. Recentemente, abbiamo organizzato una serie di eventi dedicati ai

Leggi Tutto »

Per i professionisti del settore

Per i progettisti e professionisti del settore impiantistico idraulico, è di fondamentale importanza una guida per la valutazione del corretto trattamento dell’acqua.

L’acqua non è semplicemente potabile ma deve avere delle caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche adeguate all’impiego e agli impianti.

Occorre inoltre districarsi fra le Norme e Leggi che regolamentano la progettazione e realizzazione di impianti termoidraulici.

Qual è la tua esigenza?

Per la casa

L’acqua ha un ruolo fondamentale in ogni abitazione.

La qualità dell’acqua determina la qualità di vita delle persone e la buona funzionalità degli impianti.

Ad ogni utilizzo corrisponde un’acqua con caratteristiche precise e diverse:

  • per bere e cucinare
  • per l’impianto sanitario
  • per l’impianto di riscaldamento
  • per la piscina o la vasca idromassaggio

E con un occhio all’ambiente, recuperarla quando piove con un impianto di recupero.

Qual è la tua esigenza?

Per le aziende

L’acqua non basta che sia potabile ma deve avere delle caratteristiche diverse e precise, a seconda del suo utilizzo.

Nasce pertanto l’esigenza di un corretto trattamento dell’acqua in funzione della provenienza, della destinazione e dell’impiego dell’acqua.

È fondamentale un adeguato supporto tecnico per definire le caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche dell’acqua e del suo mantenimento nei diversi processi e lavorazioni.

Qual è la tua esigenza?

Piscine e Spa

La PISCINA “è una goccia di lago o di mare che migliora la qualità della vita.”

Il nostro impegno inizia con la scelta progettuale, i materiali più performanti e di qualità, per la realizzazione personalizzata del proprio sogno di relax.

La protagonista di una piscina è l’ACQUA…

Un’acqua perfettamente limpida e trasparente non è solamente un fattore estetico, ma infonde piacevoli sensazioni di sicurezza e benessere.

Qual è la tua esigenza?